Michaelskirche, la chiesa di San Michele

La bella Chiesa di San Michele è stretta tra i negozi di una via pedonale. Entrate a visitare la tomba di Ludwig II e il pulpito del prete coraggioso.

Tra i negozi di Kaufingerstrasse, a due passi dalla più nota Frauenkirche, si erge dignitosa la bella Chiesa di San Michele (in tedesco Michaelskirche).

Questo tesoro barocco fu un regalo del Duca Guglielmo V all’ordine dei gesuiti, del quale era devoto e benefattore. I lavori di costruzione iniziarono nel 1585 ma andarono avanti per anni a causa di numerosi intoppi tra cui il crollo della torre del campanile.

La facciata esterna e l’interno sono di chiara ispirazione italiana: il modello a cui ci si ispirò fu la Chiesa del Gesù di Roma, la chiesa madre dell’ordine dei Gesuiti. Impressionante è la statua dell’arcangelo Michele all’esterno della chiesa, figura chiave della Controriforma, raffigurato nell’atto di sconfiggere il demonio.

Molti turisti che sono entrati qui per caso l’hanno trovata maestosa, tanto da considerarla una delle più belle chiese di Monaco. Molti sono venuti qui apposta, attirati dalle forti personalità di Rupert Mayer e Ludovico II.

Il coraggioso prete di Michalskirche

La Chiesa di San Michele viene ricordata per essere la chiesa in cui il padre gesuita Rupert Mayer, uno dei principali esponenti della resistenza antinazista cattolica, lanciò le sue coraggiose prediche contro il regime.

Fu più volte minacciato, torturato e infine spedito in campo di concentramento. Tornò a predicare nella Chiesa di San Michele a guerra finita ma morì poco dopo, nel novembre 1945.

Nel 1987 fu beatificato da Papa Giovanni Paolo II.

La tomba di Ludwig II

La chiesa è meta di pellegrinaggio per i romantici di tutto il mondo: nella cripta di Michaelskirche è infatti sepolto Ludwig II, il “re matto”, che grazie alle sue fantasticherie romantiche e alla sua propensione alla prodigalità lasciò in eredità alla Germania alcuni tra i suoi castelli più belli.

I visitatori rimangono spesso sorpresi dinanzi al sepolcro del celebre re sognatore, che appare decisamente umile se confrontato con le sontuose architetture per il quale Ludwig II è diventato famoso.

Sono sepolti nella Michelskirche anche altri sovrani della dinastia Wittelsbach.

Mappa

Alloggi Michaelskirche, la chiesa di San Michele

Cerchi un alloggio in zona Michaelskirche, la chiesa di San Michele?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Michaelskirche, la chiesa di San Michele
Mostrami i prezzi