I tendoni delle birrerie

L’Oktoberfest si tiene da sempre a Theresienwiese. In questa grande area all’aperto sono situati i grandi stand delle fabbriche di birra di Monaco.

I tendoni delle birrerie

Come funziona esattamente l’Oktoberfest e cosa ci si può aspettare di trovare? La più grande festa della birra di Germania si svolge nel Theresienwiese, un’ampia area all’aperto dove vengono allestiti i tendoni della birra.

Gli stand della birra dell’Oktoberfest sono mastodontici, capaci di ospitare al loro interno migliaia di persone; la loro costruzione e il loro smantellamento richiede settimane di lavoro.

All’interno dei tendoni si beve la mitica birra Oktoberfest creata dai sei birrifici di Monaco e si mangiano piatti succulenti come stinco di maiale e pollo arrosto.

A ravvivare la già animata atmosfera dei tendoni ci pensano le band dal vivo, quasi sempre scatenati gruppi di ottoni che vi faranno divertire con i loro tormentoni di musica folk bavarese, ma potrebbe capitarvi anche di ascoltare musica rock.

È all’interno dei tendoni che si sviluppa la vera magia dell’Oktoberfest: un’atmosfera unica di divertimento e festa collettiva. In totale sono 34 gli stand della birra all’Oktoberfest, divisi in 14 tendoni grandi e 20 più piccoli.

Mappa dei tendoni

Non perdere tempo a cercare il tendone che ti interessa: scarica la mappa dei tendoni dell’Oktoberfest prima di partire, portala sempre con te, in formato elettronico o cartaceo, e vai dritto al cuore del divertimento!

Sulla mappa sono segnati tutti i tendoni, grandi e piccoli, e i servizi utili: pronto soccorso, centro informazioni, deposito bagagli, bancomat e negozio souvenir ufficiale.

La mappa dei tendoni dell’Oktoberfest

Prenotare un tendone all’Oktoberfest: i vantaggi

Non lo ricordiamo mai abbastanza: l’Oktoberfest è un evento di proporzioni gigantesche che attira un impressionante numero di visitatori. Servire più di sei milioni di persone in sole due settimane è un affare complicato: ecco perché quasi tutti i tendoni richiedono la prenotazione, sicuramente nel weekend e quasi sempre anche nelle serate dei giorni infrasettimanali.

Prenotare un tavolo ai tendoni dell’Oktoberfest è altamente consigliato perché è quasi impossibile trovare un posto a sedere senza prenotazione e senza posto a sedere non si può entrare nei tendoni.

Come prenotare un tavolo nei tendoni della birra

Prenotare un tendone all’Oktoberfest non è impresa semplice. Un sistema di prenotazioni online per tutti i tendoni è disponibile sul sito dell’Oktoberfest curato dall’ufficio del turismo di Monaco, ma purtroppo è solo in tedesco.

I siti dei singoli tendoni riportano le informazioni su come prenotare nel loro sito, che però quasi mai è tradotto in inglese (solo il sito Augustiner ha la versione italiana).

In genere si prenota inviando una richiesta scritta, anche via email, con mesi di anticipo: c’è chi al termine di un’edizione Oktberfest invia già la richiesta di prenotazione l’anno successivo!

Le risposte vengono inviate generalmente in primavera; quelle positive contengono la conferma del giorno e dell’orario disponibile. A quel punto dovrete procedere al pagamento, secondo le indicazioni che vi verranno fornite e una volta pagato vi verrà confermata la prenotazione.

Alcune cose da tenere presente:

  • le prenotazioni si fanno per tavolo, quindi minimo 10 persone
  • non c’è alcuna spesa per la prenotazione, ma è richiesta una consumazione minima (di solito due boccali da litro e una porzione di un piatto principale a persona): il costo minimo si aggira intorno ai 30 euro
  • la consumazione indicata in prenotazione va pagata in anticipo; vi verrà inviato un voucher o dovrete ritirarlo a Monaco e con quello presentarvi al tendone. Ovviamente quando sarete nel tendone potrete ordinare altre birre e altre pietanze in aggiunta alla vostra prenotazione.
  • le birre e i piatti non consumati non vengono rimborsati

Come trovare un posto nei tendoni senza prenotare

Se non volete o non siete riusciti a prenotare un tavolo nei tendoni dell’Oktoberfest non disperate ci sono lo stesso dei modi per entrare nei tendoni.

Ciò che fa la maggioranza dei visitatori è mettersi in coda e sperare di beccare un tavolo libero. I colpi di fortuna esistono, ma noi vi sconsigliamo di provarci: le code sono lunghissime, estenuanti, e non garantiscono l’ingresso.

Un altro modo per entrare nei tendoni è andare a pranzo anzichè a cena, quando l’afflusso di gente è decisamente inferiore. Pranzate nei tendoni e poi rimanete fino a sera gironzolando per la fiera tra attrazioni e bancarelle.

L’ufficio turistico di Monaco ha creato un barometro Oktoberfest che indica le previsioni di affluenza per giorni e fasce orarie.

I tendoni grandi dell’Oktoberfest

Chiunque venga all’Oktoberfest vuole entrare almeno in uno dei tendoni grandi: sono le leggende della festa della birra, dove ogni sera migliaia di persone brindano gomito a gomito, dimenticando inibizioni e barriere linguistiche.

Ognuno dei tendoni grandi è gestito dalla stessa famiglia per decenni e i proprietari si tengono gelosamente stretta la loro licenza. Un tendone resosi disponibile è quasi un miracolo, ma talvolta accade.

Ogni tendone ha il suo menu, la sua personalità, la sua atmosfera unica e una sua clientela specifica. Turisti tedeschi e internazionali, cittadini di Monaco, tifosi di calcio, ricchi e celebrità: chiunque trova il suo posto all’Oktoberfest.

Ecco l’elenco di tutti i tendoni grandi: scegliete quello che fa per voi e prenotate al più presto!

Armbrustschützen-Festhalle

La gara di balestra che si tiene ogni anno all’interno del tendone Armbrustschützen è uno degli appuntamenti più attesi di tutto l’Oktoberfest. La tradizione dura dal 1895 e diverte ancora oggi i simpatici avventori di questa tenda.

Gestori: Familie Peter Inselkammer
Birra servita: Paulaner
Posti a sedere: 5,830 coperti, 1,600 esterni


Augustiner-Festhalle

Il tendone Augustiner si è guadagnato la reputazione di “tendone più amichevole dell’Oktoberfest”, con un’atmosfera rilassata e cameriere sempre sorridenti. Alcuni pensano che sia anche il tendone che serve la birra più buona dell’Oktoberfest, forse perché viene spillata direttamente da botti in legno.

Gestori: Manfred Vollmer
Birra servita: Augustiner
Posti a sedere: 6,000 coperti, 2,500 esterni


Fischer Vroni

La carne di maiale non fa per voi ma non volete rinunciare a far festa in un tendone dell’Oktoberfest? Niente paura: basta scegliere il tendone giusto! Gli spiedini di pesce grigliato del tendone Fischer Vroni sono una vera leggenda dell’Oktoberfest.

Gestori: Johann und Silvia Stadtmüller
Birra servita: Augustiner
Posti a sedere: 2,695 coperti, 700 esterni


Käfers Wies’n-Schänke

Gestito da una celebrità di Monaco, il tendone Käfer attira con la sua atmosfera confortevole e intima (se così si può dire: è pur sempre Oktoberfest!) una clientela di vip. Celebre è anche l’anatra arrosta che viene servita in questo tendone.

Gestori: Michael Käfer
Birra servita: Paulaner
Posti a sedere: 1,000  coperti, 1,900 esterni


Hacker-Festhalle

Il tendone Hacker-Festhalle, con il soffitto azzurro decorato di nuvole e stelle, è chiamato il paradiso bavarese. La grande attrazione è il palco girevole situato nel mezzo della sala dove, a differenza degli altri tendoni, le band suonano prevalentemente rock’n’roll e questo attira una clientela più giovane, con molti americani.

Gestori: Christl and Toni Roiderer
Birra servita: Hacker-Pschorr
Posti a sedere: 6.950 coperti, 2.350 esterni


Hofbräu Festzelt

Immaginate la storica Hofbräuhaus di Monaco in versione tenda: ecco, è l’immagine del tendone Hofbräu Festzelt. Forse il tendone dell’Oktoberfest più turistico, è frequentato soprattutto da una clientela internazionale ed è l’unico ad avere uno spazio per clienti in piedi davanti al palco. Bellissime le decorazioni con piante di luppolo.

Gestori: Margot and Günter Steinberg
Birra servita: Hofbräu
Posti a sedere:  6,898 coperti (compresi posti in piedi), 3,022 esterni


Löwenbräu-Festhalle

Löwenbräu è il tendone dei leoni, intesi come il gigantesco leone (finto) posto all’ingresso che stordisce i visitatori con il suo ruggito “Löööwenbräu” e come Lions, i tifosi della squadra di calcio TSV 1860. Sarete ammessi anche se tifate per un’altra squadra!

Gestori: Ludwig Hagn and Stephanie Spendler
Birra servita: Löwenbräu
Posti a sedere: 5,700 coperti, 2,800 esterni


Marstall

Dal 2014 il tendone Marstall ha sostituito il vecchio Hippodrome, ma anche il nuovo nome rende omaggio al mondo dell’equitazione.

Marstall è infatti il nome della scuola di equitazione costruita dall’architetto di corte Leo Von Klenze, che a sua volta prende il nome dalla corsa di cavalli organizzata per festeggiare il matrimonio di Ludwig di Bavaria con la principessa Teresa Von Sachsen-Hildburghausen. Da quella storica corsa di cavalli ebbe origine l’Oktoberfest

Inutile dire che i cavalli sono il tema dominante della decorazione di questo tendone.

Gestori: Siegfried and Sabine Abele
Birra servita: Spaten
Posti a sedere: 3,200 coperti,  1,200 esterni


Ochsenbraterei (Spatenbräu-Festhalle)

Bue in innumerevoli varianti viene servito nel tendone Ochsenbraterei, impossibile da non riconoscere grazie all’enorme bue (finto) sul girarrosto che troneggia all’ingresso. Lo stravagante design di questo tempio del bue è dell’architetto monacense Rupert Augustin.

Gestori: Anneliese Haberl and Antje Schneider
Birra servita: Spaten
Posti a sedere: 5,900 coperti, 1,500 esterni


Pschorr-Bräurosl

La Rosi a cui è dedicato il tendone Pschorr-Bräurosl è la bella figlia dell’ex birraio Pschorr. In suo onore il cantante di yodel che fa divertire (o impazzire, a seconda dei gusti) i clienti di questi tendone è chiamato Bräurosl. Davvero impossibile non divertirsi al tendone Pschorr-Bräurosl!

Gestori: Georg and Renate Heide
Birra servita: Hacker-Pschorr
Posti a sedere: 6,200 coperti, 2,200 esterni


Schottenhamel

La tenda dove iniziò e ancora inizia l’Oktoberfest: nel 1867 il tendone Schottenhamel non era altro che una piccola tenda da 50 persone: oggi può ospitare circa 10000 persone!

È qui che ha ufficialmente inizio l’Oktoberfest, con la cerimonia del sindaco che stappa la prima botte di birra e al grido di “O’zapft is!” (è stappato) dà ufficialmente il permesso di iniziare a spinare in tutti i tendoni.

Il tendone più antico dell’Oktoberfest è anche il primo a essere stato dotato di corrente elettrica. L’elettricista dell’epoca potè contare su un aiutante davvero eccezionale: Albert Einstein.

Forse qualcuno viene qui sperando di trovare una illuminante teoria scientifica; tutti gli altri vengono qui per bere e divertirsi.

Gestori: Michael F. and Christian Schottenhamel
Birra servita: Spaten
Posti a sedere:  6,000 coperti,  4,000 esterni


Schützen-Festzelt

Il maialino da latte del tendone Schützen-Festzelt è una vera leggenda dell’Oktoberfest. Viene preparato secondo la ricetta tradizionale bavarese con salsa alla birra e servito con un’insalata di patate. Da leccarsi i baffi!

Gestori: Eduard Reinbold
Birra servita: Löwenbräu
Posti a sedere:  5,100 coperti,  1,400 esterni


Weinzelt

La mosca bianca dell’Oktoberfest: nel tendone Weinzelt viene servito anche, anzi soprattutto, vino. Con una selezione di più di 15 vini, tra cui raffinati Champagne e i vini delle cantine di Nymphenberg, e un trio di gestori assai famosi nella scena gastronomica di Monaco vi garantisce qualcosa di unico.

Gestori: Roland, Doris and Stephan Kuffler
Birra servita: Paulaner Weissbier
Posti a sedere: 1920 coperti, 580 esterni


Winzerer Fähndl

Nota anche come Paulaner Banqueting Tent, il Winzerer Fähndl è decorata con molta cura in autentico stile bavarese è spesso frequentata da clienti abituali e molto amata dai vip. Potreste ritrovarvi a brindare con un calciatore del Bayern Monaco!

Gestori: Peter and Arabella Pongratz
Birra servita: Paulaner
Posti a sedere: 8.450 coperti, 2.450 esterni


I tendoni più piccoli

I tendoni piccoli sono inferiori per dimensione ma non per divertimento e atmosfera rispetto ai grandi tendoni!

Ecco l’elenco completo dei tendoni piccoli in ordine alfabetico:

  • Ammer’s Roasted Duck and Chicken: presente all’Oktoberfest dal 1885, questa piccola tenda è una delle più popolari del festival
  • Bodo’s Cafè Tent: iniziate qui la giornata con una speciale colazione Oktoberfest e finitela sempre qui con un cocktail
  • Café Kaiserschmarrn: il posto giusto per una pausa caffè, e magari anche una deliziosa torta o croissant
  • Café Mohrenkopf: l’unica tenda-caffetteria con un suo forno all’interno!
  • Feisinger’s Kas- und Weinstub’n: il posto giusto se vi prende un’irresistibile voglia di formaggio
  • Fisch-Bäda: la tenda del pesce e dei frutti di mare
  • Goldener Hahn: questa graziosa tenda sembra un rifugio alpino
  • Glöckle Wirt: il più piccolo dei tendoni piccoli!
  • Haxnbraterei: il tendone più tradizionale, meno party e più attenzione al cliente
  • Heinz’ Sausage and Chicken Grill: presente all’Oktoberfest dal 1906, questo piccolo tendone propone eccellenti salsicce e carne alla griglia, anche take-away
  • Herzkasperl: sembra un vecchio carillon questo tendone nel Oide Wiesn
  • Hochreiter’s Kalbsbraterei: in questo cottage di legno vengono serviti piatti tradizionali e gourmet
  • Metzgerstubn: la tenda di Vinzenzmurr, uno dei più famosi macellai di Monaco
  • Münchner Knödelei: il tempio dei Knödel (canederli)
  • Stiftl-Tent: una tenda family-friendly, con gustosi piatti di pollo anche per asporto
  • Schiebl’s Kaffeehaferl: uno dei tendoni più tranquilli dell’Oktoberfest, perfetto per gustare una fetta di strudel
  • Wiesn Guglhupf: un tendone a forma di gigante Guglhupf, il dolce tedesco che qui potete assaggiare in numerose varianti
  • Wildmoser’s Roasted Duck and Chicken: insuperabili anatre e polli allo spiedo da portar via o mangiare nel tendono
  • Wirtshaus im Schichtl: dal 1869 fa felici i suoi clienti con spettacoli di cabaret e gustosi piatti
  • Zur Bratwurst: non una tenda, ma una casa a due piani!

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle