Norimberga

Norimberga

Famosa per i giocattoli e uno dei processi più seguiti della storia, Norimberga è una città con un bellissimo centro medievale e importanti musei.

Seconda città della Baviera dopo Monaco, Norimberga è il principale centro della Franconia, la parte settentrionale del land bavarese. Facilmente raggiungibile in treno da Monaco, è la meta perfetta per una gita in giornata.

È curioso come questa importante città possa essere famosa al tempo stesso per qualcosa di gioioso come l’industria dei giocattoli e uno dei avvenimenti più bui della storia contemporanea, ovvero il Processo di Norimberga. La storia non ha risparmiato questa città, che fu praticamente rasa al suolo durante la Seconda Guerra Mondiale, ma Norimberga ha rialzato la testa orgogliosa.

Oggi Norimberga è una città moderna, dove l’innovazione ha saputo incastrarsi perfettamente con l’impianto medievale del centro, le sue caratteristiche vie ciottolate, le meravigliose chiese gotiche e altri bellissimi edifici storici tra cui spicca la casa del pittore Albrecht Dürer, massimo esponente della pittura tedesca rinascimentale.

Fate il pieno di arte e cultura nel centro storico, divertitevi in uno degli originali musei tematici e poi rifocillatevi con una cena in un ristorante tradizionale, accompagnata da una delle gustosissime birre di Franconia.

Cosa vedere a Norimberga

Norimberga è una città grande, ma non mancano piccole vie medievali e scorci romantici: particolarmente suggestive sono le mura di cinta con i torrioni e la fortezza imperiale che sovrasta la città.

È davvero piacevole passeggiare per il centro storico, con i suoi numerosi edifici storici, ponti sul fiume e interessanti chiese. La strada principale del centro è Königstraße, dove potrete ammirare la bellissima Casa della dogana (Mauthalle) e l’imponente torre Frauentorturm.

Il principale punto di ritrovo in città è la Piazza del Mercato, abbellita dalla splendida fontana a forma di pinnacolo Schöner Brunnen, alta ben 19 metri: qui si tengono numerosi eventi tra cui l’amatissimo mercatino di Natale.

La Fortezza imperiale costruita sulla collina di Norimberga era uno dei più importanti palazzi fortificati del Sacro Romano Impero e rimase il centro del potere fino alla Guerra dei Trent’anni. Durante la visita alla fortezza vi stupirà il pozzo al centro del cortile interno, profondo ben 47 metri. Per una vista panoramica sulla città salite in cima alla torre rotonda Sinwell.

Il capolavoro gotico di Norimberga è la Chiesa di San Lorenzo. Costruita intorno al 1250 con un impianto a tre navate, fu successivamente ingrandita con l’aggiunta di un bellissimo coro. La facciata ovest è semplicemente magnifica, con le sue statue decorative e il rosone.

Per un tour da brividi visitate le prigioni medievali, situate nei sotterranei dell’antico municipio, dove i prigionieri venivano tenuti in custodia in attesa del processo o dell’esecuzione. La cosiddetta “cappella” era in realtà una camera delle torture, dove con metodi brutali si cercava di estorcere una confessione al malcapitato di turno.

Musei di Norimberga

Casa di Albrecht Dürer

Il cittadino più famoso di Norimberga è sicuramente Albrecht Dürer (14711528), il più alto rappresentante dell’arte e della cultura del Rinascimento del Nord.

Recentemente restaurata, la casa dell’artista è insieme un’eccezionale testimonianza delle condizioni di vita dell’epoca e un percorso nella vita e e nelle opere di un genio artistico capace di mettere in contatto il Nord e il Sud dell’Europa, modernizzando la cultura nordica. Costruita nel 1420 e abitata da Dürer dal 1509 al 1528, è una delle pochissime case d’artiste del 16esimo secolo ancora conservate.

Imperdibile per gli appassionati d’arte, quest’enorme casa piacerà anche ai semplici curiosi.

Museo del giocattolo

A partire dall’Ottocento Norimberga ha visto nascere la fiorente industria del giocattolo, che fondava le sue radici nell’antica tradizione dei “Dockenmacher” (fabbricanti di bambole) medievali. Ancora oggi è un centro importante per la produzione internazionale: la città organizza infatti una delle fiere di settore più importanti a livello mondiale.

A questo “tipico prodotto locale” è dedicato un delizioso museo nel centro storico, basato quasi interamente sulla collezione privata di Lydia e Paul Bayer. Dal 1971 il Museo del Giocattolo incanta visitatori grandi e piccoli con quattro piani di giocattoli d’ogni epoca, da giocattoli di legno e bambole del passato ai moderni Lego, Barbie, Playmobil passando per i leggendari giocattoli Schuco.

Altri musei

Più di un milione di oggetti che vanno dall’età del ferro ai giorni nostri sono esposti al monumentale Museo Nazionale. Le attrazioni top del museo sono le opere di Veit Stoß, Kandinskij, Jawlensky e Rembrandt, il più antico globo terreste, il primo orologio da polso al mondo e la più grande collezione di strumenti musicali al mondo. Non mancano naturalmente opere di Dürer.

L’originale Museo della Comunicazione ripercorre le tappe fondamentali dell’evoluzione della comunicazione. Oltre 4000 gli oggetti in esposizione, divisi in quattro aree: suono, scrittura,  immagini, Internet.

Con un percorso a piedi di 2,5km su due piani il Museo delle Ferrovie racconta due secoli di viaggi in treno, illustrando gli aspetti storici, tecnologici, economici e culturali ad essi collegati, compresi quelli più cupi come l’origine militare del mezzo e l’uso disumano che ne fece il nazismo.

I luoghi del nazismo

La città di Norimberga è tristemente nota per le vicende del periodo nazista. Fu scelta da Hitler come città dei congressi del partito; a tal scopo a partire dal 1933 fece edificare strutture ed edifici per i congressi e le grandi adunate nel Reichsparteitaggelände, un’ampia area nella zona meridionale della città.

L’incompiuto edificio dei congressi ospita oggi un museo imperdibile per tutti gli appassionati di storia contemporanea, il Centro di documentazione del Nazismo: con un’impressionante raccolta di documenti, foto e filmati racconta gli inizi del nazismo, l’ascesa al potere di Hitler, la vita durante gli anni del regime e il crollo della Germania nazionalsocialista.

Sul lato opposto del lago si trova la spianata dello Zeppelin, luogo delle oceaniche adunate naziste. È ancora possibile vedere la tribuna da cui parlava Hitler.

Un altro luogo importantissimo per la storia è la sala 600 del Corte d’Assise del Palazzo di Giustizia di Norimberga dove dal 20 novembre 1945 al 1 ottobre 1946 si tenne il processo contro i crimini del nazismo. Chi vuole saperne di più oltre alla sala può visitare la Mostra permanente sul processo, ospitata all’interno dello stesso edificio.

Come raggiungere Norimberga

Norimberga è collegata a Monaco di Baviera da un treno veloce che impiega soltanto un’ora. Se volete raggiungere Norimberga in auto ci vorranno circa due ore.

Per raggiungere Norimberga dall’Italia calcolate circa sette ore da Milano e undici da Roma. Se volete viaggiare in treno sarete costretti a cambiare più volte; molto più comodo è prendere un aereo diretto.

Dove dormire a Norimberga

Cerchi un Hotel a Norimberga? Clicca qui per vedere tutti gli alloggi disponibili a Norimberga
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle